CHI SIAMO

Videocittà nasce da un’idea di Francesco Rutelli, nel contesto di uno dei panorami cinematografici più longevi di sempre: dagli anni ’50, Roma è sempre stata in sella all’industria del cinema mondiale. Con i kolossal del dopoguerra, le scenografie di Cinecittà e l’artigianato Made in Italy divennero tra i più ambiti e richiesti al mondo.

Nel solco di questa importante tradizione si colloca Videocittà, una rassegna culturale di oltre sessanta eventi che mirano ad aggiungere un capitolo nuovo nella storia di un polo da sempre fondamentale per la settima arte. Un modo innovativo di guardare il cinema e l’audiovisivo, per farli dialogare con nuove forme creative, artistiche e tecnologiche e far concorrere Roma e l’Italia in un panorama internazionale complesso ed estremamente competitivo.

I principali valori di Videocittà:

L’INTERSCAMBIO → Personaggi appartenenti ai più diversi settori del comparto interagiranno tra di loro e dialogheranno con il pubblico. Ciascuno offrirà il suo indispensabile apporto a questa complessa e straordinaria filiera.

IL TALENTO → Far emergere le capacità premiando il talento significa offrire nuove opportunità. In un settore in continuo sviluppo è fondamentale che gli operatori culturali e produttivi acquisiscano competenze sempre nuove e di alto profilo.

LA SINERGIA → Sviluppare l’evento nello stesso periodo della Festa del Cinema di Roma e del MIA, Mercato Internazionale dell’Audiovisivo, è importante per mostrare al pubblico tutte le facce di un vero e proprio prisma culturale, in grado di porre la città sotto una luce viva, forte e stimolante, nell’interesse di un bagaglio artistico condiviso.

Anche l’offerta culturale ha una tripartizione: Video Factory, Unconventional Cinema e Cinema 4.0 sono le macro-aree che si focalizzano rispettivamente sull’incontro tra lo spettatore e chi lavora dietro le quinte; sulla partecipazione attiva del pubblico; infine, sulle nuove frontiere dell’audiovisivo.